CIANCIANA.INFO - Il portale su Cianciana by Paolo Sanzeri -Storia, Cultura, Architettura, Turismo, Cronaca ed altro - Visita di archeologi tedeschi nelle aree archeologiche.

 

 

 

Home arrow Archeologia arrow Visita di archeologi tedeschi nelle aree archeologiche.
Advertisement

Libro: Sant'Antonino di Cianciana, storia di una città di nuova fondazione

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Webcam Cianciana

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Cerca

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Per l'acqua pubblica

Per l'acqua pubblica
Radio
Radio Capital
Radio Deejay

Immagine casuale

__logo.jpg

Articoli in lingua inglese

Advertisement

Articoli in lingua russa

Advertisement

Mappa interattiva

Advertisement

Festa di San Giuseppe

Advertisement

carta turistica informativa

Advertisement
Visita di archeologi tedeschi nelle aree archeologiche. PDF Stampa E-mail
Scritto da Paolo Sanzeri   

  Sample Image Questa mattina, 13/05/09, il Prof. Dr. Johannes Bergemann dell'Istituto Fur Archaologische Wissenschaften dell'Università Ruhr-Universitat Bochum di Germania ha effettuato una prospezione superficiale nell'area archeologica di "Millaga". 

Sample Image

Il Prof. Dr. Johannes Bergemann insieme ai due colalboratori della sua Università era accompagnato dal Direttore del Servizio Archeologico della Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Agrigento, Dott.ssa Armida De Miro, e da tre funzionari della stessa Soprintendenza: Dott.ssa Maria Concetta Parello; Dott.ssa Maria Serena Rizzo e dal Geom. Giuseppe Vaccaro.

Ad accompagnarli vi erano: il Geom. Giuseppe Pendino conoscitore dell'area, il Prof. Salvatore Panepinto,  l'allieva archeologa Nadia Lo Monaco e per il Museo Civico il suo direttore Arch. Paolo Sanzeri. Oltre a visitare le tombe di "Pietre Cadute" hanno verificato un'area sita nella stessa zona, ove è stata riscontrata diversa ceramica sia del periodo medievale che quella sigillata di periodo antecedente.

Questa visita ricade nell'ambito delle azioni di valorizzazione del territorio ciancianese e limitrofo, opera iniziata in senergia tra l'Arch. Paolo Sanzeri e l'ex assessore Ing. Giovanni Alessi, molto materiale è già presente presso il Museo Civico ed altro, quali anforette e ceramica, sarà al più presto messo in esposizione.

Nella zona cosiddetta “Pietre Cadute”, non molto distante dal Casale dell’ex-feudo, su un costone roccioso si riscontra una necropoli con le tombe scavate nella roccia e originariamente ricoperte con lastroni di roccia ancora visibili.

Le tombe sono di diverse dimensioni, dalla più piccola di 97 cm. di lunghezza a quella più grande di 180 cm. Le tombe erano coperte da lastroni, anch’essi ricavati dalla pietra calcarea. Inoltre sono evidenti tracce di scavo in alcuni grossi blocchi di pietra; probabilmente in epoca passata l’area è stata utilizzata anche come cava per ricavare blocchi da costruzione.

Reperti di epoca imperiale farebbero risalire la  necropoli a questo periodo.

Dopo aver abbandonato questo tipo di sepoltura, si sono riscontrate ulteriori tombe ma di diversa tipologia: la fossa era scavata nel terreno, nella parte che va dal bacino alla testa venivano messe verticalmente tre lastre di roccia, il defunto veniva calato nella tomba e la parte sempre che va dal bacino alla testa veniva orizzontalmente ricoperta con un’altra lastra di roccia. La parte dal bacino ai piedi veniva completamente interrata senza alcuna protezione. Il defunto veniva posto in posizione supina, ma con gli arti superiori posti piegati verso l’alto, contenendo per ogni mano un vaso.

L’area archeologica domina a specchio l’area antistante, nella parte opposta del torrente Intronata, occupata dalla Salina Chincana, e gli abitatori di quella zona, di sicuro, commerciavano il sale con i mercanti che risalivano il fiume Platani (Halykos).

 

Nelle tombe sono stati rinvenuti diversi oggetti tra i quali:

-anforetta di ceramica comune, con decorazione a spirale

 

 

 

 

       -h. 13,01;

-diametro orlo 4,03;

-diametro fondo 5,80:

-C.C.-orlo spesso arrotondato espanso verso l’esterno, 0,70 ;

-alto e stretto collo cilindrico, segnato da un rigonfiamento al centro;

 -corpo emisferico schiacciato nella parte centrale;

-spirale incisa nelle due facce schiacciate della pancia;

-T. integra;-fondo piatto;

 

 
< Prec.   Pros. >