CIANCIANA.INFO - Il portale su Cianciana by Paolo Sanzeri -Storia, Cultura, Architettura, Turismo, Cronaca ed altro - Il 25 Novembre sit-in a Palazzo dei Normanni per ddl sull'acqua.

 

 

 

Home arrow Per l'acqua pubblica arrow Il 25 Novembre sit-in a Palazzo dei Normanni per ddl sull'acqua.
Advertisement

Libro: Sant'Antonino di Cianciana, storia di una città di nuova fondazione

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Webcam Cianciana

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Cerca

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Per l'acqua pubblica

Per l'acqua pubblica
Radio
Radio Capital
Radio Deejay
Advertisement

Immagine casuale

__logo.jpg

Articoli in lingua inglese

Advertisement

Articoli in lingua russa

Advertisement

Mappa interattiva

Advertisement

Festa di San Giuseppe

Advertisement

carta turistica informativa

Advertisement
Il 25 Novembre sit-in a Palazzo dei Normanni per ddl sull'acqua. PDF Stampa E-mail
Scritto da Rosario Gallo, Sindaco di Palma di Montechiaro   

 Cari tutti, scrivo a nome della sezione siciliana del Coordinamento nazionale degli Enti locali per l’acqua bene comune e la gestione pubblica del servizio idrico, che è stato costituito nella sala gialla di Palazzo dei Normanni il 14 maggio 2009. Nella recente riunione che, insieme al Forum siciliano dei movimenti per l’acqua, abbiamo tenuto a Caltanissetta (vedi il comunicato allegato) è stato deciso di intensificare la mobilitazione per contrastare la privatizzazione dell’acqua, ancora di più dopo la recente conversione  del decreto legge con il quale è stata imposta, per decreto, la privatizzazione di tutti i servizi pubblici locali.

Come sapete, nello scorso luglio abbiamo presentato, a Palazzo dei Normanni, la proposta di legge di iniziativa popolare “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque. Disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico in Sicilia”. Per accelerare l’iter parlamentare, la stessa proposta è stata sottoscritta e presentata da alcuni parlamentari.
A Caltanissetta abbiamo tra l’altro  deciso:
  1. 1. di indire, il prossimo 25 novembre, a partire dalle ore 10,  un sit-in a Palazzo dei Normanni,  per chiedere al Presidente dell’ARS  l’avvio immediato dell’esame del disegno di legge di cui sopra ed al Palazzo d’Orleans, per chiedere al Presidente della Regione di impugnare innanzi alla Corte Costituzionale l’art 15 del D.L. n. 135 del  9 settembre 2009, concernente la privatizzazione dei servizi pubblici locali.
  2. 2. di convocare il prossimo 4 dicembre la riunione contemporanea dei Consigli comunali e provinciali siciliani, per approvare, ai sensi degli art. 32, 33, 41 della L.r. 10.2.2004, n. 1,  la proposta di legge di iniziativa popolare “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque. Disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico in Sicilia”.

I sindaci dei quasi 100 Comuni che hanno deliberato o si apprestano a deliberare di aderire al Coordinamento chiedono a tutti quelli che condividono la nostra battaglia di mobilitarsi per  il più ampio successo delle due iniziative, la seconda delle quali forse avviene per la prima volta nella storia dell’isola.
Chiediamo a tutti di mobilitarsi per portare, il 25 novembre,  tanti cittadini a Palermo, con i pulman, con i mezzi pubblici, con le auto private. Proviamo a far sentire la voce della Sicilia a difesa dell’acqua pubblica, dei servizi pubblici locali, dell’autonomia degli enti locali, ignominiosamente calpestati dalla norma incostituzionale, approvata, per decreto e senza confronto parlamentare, ieri dal Parlamento. I Sindaci, ovviamente, saremo tutti con la fascia, il gonfalone ed i vigili urbani. Prego i colleghi di dare visibilità alle due iniziative sul sito web del Comune e, ove possibile, di mettere a disposizione qualche pulman per i cittadini; i presidenti dei consigli, i consiglieri comunali e provinciali, i sindacati e le associazioni, di partecipare numerosi.
Ci vediamo a Palermo, il 25 novembre e ci rincontreremo idealmente il 4 dicembre, ognuno nel proprio consiglio comunale o provinciale e tutte le assemblee elettive contemporaneamente, per difendere l’acqua bene comune e diritto e  non merce per il profitto, i servizi pubblici locali, l’autonomia degli enti locali.ento si discute sulla privatizzazione dell'acqua ed ancora alcuni nostri Sindaci protesano in quanto contrari alla privatizzazione del servizio idrico. Il Sindaco, Dott. On. Salvatore Sanzeri, ha partecipato al Consiglio comunale "aperto" nella piazza di Menfi  per una protesta contro la privatizzazione dell'acqua. Almeno duemila persone hanno partecipato, il 13/11/09, a Menfi al consiglio comunale "aperto" che si è svolto in piazza per ribadire la contrarietà del centro belicino alla privatizzazione della gestione idrica. "

www.fiancoafianco.it

 
< Prec.   Pros. >