CIANCIANA.INFO - Il portale su Cianciana by Paolo Sanzeri -Storia, Cultura, Architettura, Turismo, Cronaca ed altro - 7^ Giornata Nazionale sulle Miniere. Il treno racconta le vie dello zolfo.

 

 

 

Home arrow Miniere di Zolfo arrow 7^ Giornata Nazionale sulle Miniere. Il treno racconta le vie dello zolfo.
Advertisement

Libro: Sant'Antonino di Cianciana, storia di una città di nuova fondazione

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Webcam Cianciana

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Cerca

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Per l'acqua pubblica

Per l'acqua pubblica
Radio
Radio Capital
Radio Deejay

Immagine casuale

__logo.jpg

Articoli in lingua inglese

Advertisement

Articoli in lingua russa

Advertisement

Mappa interattiva

Advertisement

Festa di San Giuseppe

Advertisement

carta turistica informativa

Advertisement
7^ Giornata Nazionale sulle Miniere. Il treno racconta le vie dello zolfo. PDF Stampa E-mail
Scritto da Paolo Sanzeri   

    Anteprima  7^ Giornata Nazionale sulle Miniere. Il treno racconta le vie dello zolfo, sulla strada degli scrittori. Il Comune di Cianciana ha collaborato alla realizzazione dell'evento.

Il prossimo 13 giugno 2015, in occasione della 7^ giornata nazionale sulle miniere, è in programma
un grande evento anche in provincia di Agrigento, coordinato dalla Soprintendenza ai Beni
Culturali di Agrigento, dal titolo "Il treno racconta le vie dello zolfo - sulla strada degli scrittori",
un viaggio che racconta la memoria dei luoghi segnati dalle trasformazioni legate all’estrazione
dello zolfo e richiamati nelle pagine di poeti e scrittori del nostro territorio.
Erano le antiche linee ferroviarie che consentivano il trasporto dello zolfo dalle miniere ai porti di
imbarco, e oggi come allora attraversano siti minerari di grande interesse, alcuni dei quali (Comitini
e Casteltermini) recentemente valorizzati e resi fruibili in quanto parchi, attraverso specifiche azioni
poste in essere dalla Regione Sicilia.

 Anteprima

 

L'iniziativa,prevede l'organizzazione di un convoglio ferroviario storico che, partendo dalla stazione
di Agrigento Bassa, toccherà le antiche stazioni ferroviarie della provincia, ove un tempo era assai
fiorente il commercio del minerale che poi veniva esportato in tutto il mondo. Un viaggio
sentimentale che riporterà i viaggiatori indietro nel tempo, spostando le lancette della storia ai primi
anni del 900.


La partenza del treno storico, che sarà composto da locomotiva d'epoca e carrozze centoporte degli
anni 30, è programma alle ore 8 dalla stazione di Agrigento Bassa.


Il convoglio, percorrerà dunque l'antica ferrovia dei templi, oggi Ferrovia Turistica tutelata dal
Dipartimento Regionale ai Beni Culturali e punta di diamante della Fondazione Ferrovie dello
Stato, raggiungendo l'ottocentesca stazione ferroviaria di Porto Empedocle Centrale, un tempo
crocevia dei grandi traffici dello zolfo, che veniva imbarcato nel caricatore ed esportato via mare in
ogni angolo del mondo. A Porto Empedocle avrà luogo una breve cerimonia, con il saluti delle
autorità e l'intervento degli organizzatori. Poi il treno riprenderà la propria lenta, ma affascinante,
marcia in salita verso la fermata del Tempio di Vulcano, nel cuore del parco archeologico, per
proseguire quindi in direzione delle miniere, verso Aragona Caldare dove giungerà intorno alle ore
10:15. Qui è in programma una veloce degustazione, offerta dal comune di Aragona e, al contempo,
saliranno a bordo i viaggiatori del circondario.


Alle 10:25 il treno si addentrerà ancora verso l'interno, fermando alle stazioni di Grotte e
Racalmuto, dove le rispettive amministrazioni comunali organizzeranno varie iniziative, con stand e
mostre e, come da tradizione, degustazioni di prodotti tipici locali. Da Racalmuto, intorno a
mezzogiorno, il treno storico retrocederà verso l'antichissima stazione ferroviaria di Comitini
Zolfare, adiacente all'omonimo Parco Minerario delle Zolfare istituito dalla Regione Siciliana agli
inizi degli anni 2000 e che conserva ancora, pressoché intatte, numerose testimonianze di
archeologia industriale, con la possibilità, riservata ai viaggiatori del treno storico, di visitare i
luoghi che furono dei minatori e percorrere, per brevi tratti, anche i cunicoli sotterranei.
L'accoglienza, in questo caso, sarà organizzata dall'amministrazione comunale di Comitini che
allestirà anche dei punti per rifocillare i viaggiatori del treno storico.


Dopo l'escursione al parco minerario, alle ore 14.20 il treno lascerà la stazione di Comitini Zolfare,
per dirigersi verso un altro sito minerario recentemente recuperato dalla Regione, ovvero la miniera
Cozzo Disi di Casteltermini. L'arrivo alla stazione prossima alla miniera, ovvero Campofranco, è
previsto per le ore 14:45 circa. Ai viaggiatori sarà dunque offerta l'opportunità di visitare questo
importante sito, forse quello conservato meglio in provincia di Agrigento, con la collaborazione
della amministrazione comunale di Casteltermini. Nei locali ex Centrale Elettrica, sarà inoltre
possibile visitare la mostra “Percorsi del patrimonio industriale in Italia” a cura dell’AIPAI-Sicilia
(13 e 14 giugno 2014).


Terminata anche questa escursione, il treno storico farà ritorno alle stazioni di partenza, ovvero
Aragona Caldare, dove giungerà alle 16:55 e Agrigento Bassa, con arrivo previsto intorno alle
17:35.


L'evento è coordinato dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Agrigento, in collaborazione con le
amministrazioni comunali di Aragona, Porto Empedocle, Grotte, Racalmuto, Comitini,
Casteltermini, Cianciana, Favara, l'Ente Parco Archeologico di Agrigento, il Distretto Turistico
Valle dei Templi e l’Associazione Ferrovie Kaos.


L’evento ha ricevuto il patrocinio e le adesioni del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del
Turismo, Assessorato Regionale Infrastrutture Trasporti e Mobilità, Gal SCM Scarl, Fondazione FI
Italiane, Consorzio Provincia Regionale Agrigento, FAI, Distretto Turistico Minerario, Distretto
Minerario Caltanissetta, Gal Sicani, Pro loco locali, Lions Club della Provincia di Agrigento.
L'iniziativa è sostenuta da alcuni sponsor privati, la Campione Group, Gelati Mancuso, La Trinacria
di Dalli Cardillo e Conad.
La 7^ giornata nazionale delle miniere è organizzata da ISPRA, ANIM, ASSOMINERARIA, AIPAI
con il patrocinio del Consiglio Nazionale dei Geologi (CNG) e Servizi Geologici Nazionali Europei
(EUROGEOSURVEYS) e nell’ambito della Giornata Europea dei Minerali (EMD) ed Anno Industriale
Tecnico Europeo (E-FAITH)
Per la partecipazione al viaggio è necessaria la prenotazione del proprio posto a bordo del convoglio
storico contattando la PARAIBA TRAVEL, via Esseneto, 109 - AGRIGENTO ai numeri 0922
596500 - 329 7311 626.

 
< Prec.   Pros. >