CIANCIANA.INFO - Il portale su Cianciana by Paolo Sanzeri -Storia, Cultura, Architettura, Turismo, Cronaca ed altro - Questione ARO. Si riporta una nota del Consigliere Giannone.

 

 

 

Home
Advertisement

Libro: Sant'Antonino di Cianciana, storia di una città di nuova fondazione

Advertisement
Advertisement

Chi e' online

Abbiamo 1 visitatore online
Advertisement

Webcam Cianciana

Advertisement
 
...il presente sito è gestito personalmente da Paolo Sanzeri e non usufruisce di contributi privati e pubblici ... . il Museo Civico ha a disposizione il Portfolio con la raccolta: "CIANCIANA: 16 cartoline per la storia di una città". . ..Si da avviso che stiano realizzando nel Museo Civico una nuova sezione archeologica e mineraria, si raccolgono reperti archeologici e reperti provenienti dalle zolfare..., quali cristalli di zolfo, oggetti e attrezzi ed in particolare delle foto.... .. presso il Museo il libro "Sant'Antonino di Cianciana, storia di una città di nuova fondazione" . . . INTERNET POINT gratuito presso il Museo Civico.
 
Advertisement
Advertisement

Cerca

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Per l'acqua pubblica

Per l'acqua pubblica
Radio
Radio Capital
Radio Deejay

Immagine casuale

__logo.jpg

Articoli in lingua inglese

Advertisement

Articoli in lingua russa

Advertisement

Mappa interattiva

Advertisement

Festa di San Giuseppe

Advertisement

carta turistica informativa

Advertisement
Questione ARO. Si riporta una nota del Consigliere Giannone. PDF Stampa E-mail
Scritto da Filippo Giannone   

Il Consigliere Comunale Filippo Giannone ha postato oggi, 25/03/17, una nota su facebook in merito alla questione ARO:

In merito alla questione Aro ci tenevo a precisare e correggere alcune inesattezze pubblicate nell'articolo a firma Loredana Guida su Agrigento Notizie, di seguito allegato.


La prima riguarda la parola Defezione la quale significa: venir meno alla parola data, il che, in questo contesto, è assolutamente sbagliata!

 Segue articolo ....

Io personalmente ho seguito tutto lo sviluppo della questione Aro e ho partecipato, personalmente, insieme anche al Sindaco a diverse riunioni e incontri, tenendo sempre informati i componenti del mio ex gruppo sull'evolversi del caso e che pertanto sapevano chiaramente qual'era il mio orientamento, quindi la mia non è stata una defezione, proprio perché non sono venuto meno alla parola data, anzi dirò di più, quando un capogruppo viene informato a cose fatte e mi riferisco ad una riunione dove si è discusso sulla strategia da adottare in consiglio comunale, senza essere invitato perchè non la pensavo come loro, dichiararsi indipendente credo sia il minimo sindacale.


Io sono stato sempre favorevole alla gestione dei rifiuti tramite l'Aro, ma non c'erano le condizioni perché l'Aro Platani Magazzolo potesse partire, questo ci ha obbligati ad uscire e cercare un altro partner, visto che la legge non permette la gestione dei rifiuti in proprio ai Comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti, nel frattempo sono cambiate le condizioni, si fara la Società di scopo che permetterà all'Aro Platani Magazzolo di partire e ad accelerare il tutto ci ha pensato il Presidente Crocetta con il Decreto 526 del 9 marzo 2017, che impone il commissariamento a tutti quei comuni che entro il 31 marzo non sono riusciti a rendere gli ARO operativi, ecco perché l'urgenza nella convocazione del Consiglio.


Quindi ritengo che la mia partecipazione e il mio voto favorevole nel far parte nuovamente all'Aro Platani Magazzolo sia un atto concreto di responsabilità, che è diverso dall'astensionismo e dalla fuga, che va a cozzare con la mia concezione di politica, per me la politica inizia all'indomani delle elezioni, dove vincitori e vinti devono lavorare per l'esclusivo interesse della città e dei Cittadini e non fare opposizione a prescindere cercando ogni minimo indizio per mettere in difficoltà la controparte, ecco spiegate le mie motivazioni sulle dimissioni da Capogruppo e componente del gruppo di minoranza Cianciana Viva, che poi alla fine si traduce in incompatibilità politica!


Ciò non significa che sono passato con la maggioranza, come non significa che sono contro il mio ex gruppo di minoranza, ma deciderò di volta in volta secondo coscienza e responsabilità nell'esclusivo interesse del nostro Comune e dei cittadini.


Dopo la rinuncia di Massimo D'Angelo alla candidatura a Sindaco nella lista Cianciana Viva, mi sono sentito in dovere di caricarmi sulle spalle il peso di tutto il gruppo evitando così una grande catastrofe politica, cercando di portare avanti un progetto straordinario, che poi alla fine di straordinario non c'è assolutamente nulla, dovrebbe essere la regola naturale della sana politica e cioè quella del dialogo e della collaborazione attiva e produttiva tra le forze politiche di maggioranza e opposizione, l'idea mia è quella che finite le elezioni amministrative una comunità si ritrovi ad essere amministrata da due Sindaci e da due gruppi consiliari che mettano in campo idee e progetti atti a realizzare ricchezza e benessere per il paese e per i suoi abitanti.


Mi rendo conto che il mio era un progetto ambizioso e rivoluzionario, ma a cui non posso rinunciare è nel mio DNA!

 
< Prec.   Pros. >